Studio Legale Carrozza Pignatelli | Enti territoriali
27
archive,category,category-enti-territoriali,category-27,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Enti territoriali

#SLCP vittorioso al Tar Puglia Il Tar Puglia, sez. I, con la sentenza n. 1756 del 31.12.2019 ha rigettato il ricorso dei consiglieri comunali di minoranza avverso gli atti di approvazione del Bilancio del Comune di Santeramo in Colle, assistito dal Prof. Avv. Nicola Pignatelli. I vizi procedurali evocati sono stati dichiarati infondati.   R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME...

Il Tar Toscana, sez. I, con la sentenza n. 1740 del 18.12.2019 ha rigettato il ricorso della Società ricorrente avverso una norma del Regolamento urbanistico del Comune di Portoferraio, assistito dal Prof. Avv. Nicola Pignatelli, affermando la legittimità della previsione secondo cui “i manufatti funzionali all'esercizio di infrastrutture a reti una volta cessato l'utilizzo debbono essere demoliti a cura e spese del gestore”, anche quando il ricorrente sia proprietario...

Il Consiglio di Stato, sez. V, con la sentenza n. 7653 del 8.11.2019, accogliendo la tesi difensiva della proprietà immobiliare, assistita dal Prof. Avv. Nicola Pignatelli, ha annullato il Piano del Commercio del Comune Sarzana, nella parte in cui prevede un divieto assoluto di apertura nel centro storico di nuove medie e grandi strutture di vendita, consentendo l’apertura soltanto di nuovi esercizi di vicinato. Tale divieto è stato ritenuto illegittimo...

Studio Legale Carrozza in Corte costituzionale. La Corte costituzionale con la sentenza n. 129 de 28.5.2019, accogliendo la tesi difensiva prospettata nell’istanza di sollevamento della questione di costituzionalità articolata da UPI Toscana, assistita dal Prof. Avv. Paolo Carrozza, e recepita nella ordinanza di rimessione del Tar Toscana, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di una disposizione normativa della Regione Toscana nella parte in cui attribuisce alla Regione Toscana le competenze già esercitate dalle...

CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 23 maggio 2019 n. 123  1. La procedura prevista per il mutamento della denominazione dei comuni dall’art. 133, secondo comma, Cost. è destinata alle Regioni a statuto ordinario, che devono adempiere l’obbligo di sentire le popolazioni interessate mediante ricorso al referendum. La disposizione costituzionale vincola le stesse Regioni a statuto speciale, nella parte in cui riconosce il principio di necessaria consultazione delle popolazioni locali, principio radicato nella tradizione...

Il Consiglio di Stato, sez. IV, con la sentenza n. 2265 dell'8.4.2019, accogliendo la tesi difensiva dell’Amministrazione resistente, assista dal Prof. Avv. Paolo Carrozza, ha affermato che il ricorrente avrebbe avuto l’onere di impugnare con l’azione avverso il silenzio (e non con quella di annullamento) atti asseritamente elusivi dell’obbligo di concludere il procedimento di approvazione di uno strumento urbanistico generale: “Sebbene l’ordinamento, a fronte di poteri ampiamente discrezionali, come quelli in...

Il Tribunale Ordinario di Firenze, sez. II, con la sentenza n. 432 del 8.2.2019, accogliendo la tesi attorea del Comune di Crespina Lorenzana, assistito dal Prof. Avv. Paolo Carrozza, contro il MEF, ha affermato alcuni importanti principi in materia di pubblicazione della delibera comunale in materia di applicazione dell’addizionale IRPEF. La controversia riguardava la mancata pubblicazione da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze della delibera del Comune di Crespina Lorenzana...